Guida in stato di ebbrezza

Guida in stato di ebbrezza: l’aggravante del sinistro stradale si applica anche in caso di mera turbativa del traffico

In caso di incidente stradale con guida sotto l’influenza dell’alcool, ai fini della configurabilità della circostanza aggravante prevista dall’art. 186, comma 2 bis C.d.S., è sufficiente qualsiasi avvenimento che interrompe il normale svolgimento della circolazione stradale. L’aggravante si applica anche se … Continua a leggere

L’aggravate del sinistro stradale non è applicabile nel caso di rifiuto a sottoporsi all’accertamento

La circostanza aggravante di aver provocato un incidente stradale non si applica nel caso di rifiuto a sottoporsi all’accertamento per la verifica dello stato di ebbrezza. Il reato in questo caso ha una ratio diversa rispetto al reato di guida … Continua a leggere

È onere dell’imputato dimostrare che l’alcoltest non è attendibile

È onere dell’imputato fornire eventualmente la prova contraria all’esito positivo dell’alcoltest. L’accertamento positivo costituisce prova della sussistenza dello stato di ebbrezza del conducente. Tribunale Pescara Sent., 17/02/2021 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO DI PESCARA – RITO … Continua a leggere

La sospensione della patente non rientra nel beneficio della sospensione condizionale della pena

In tema di guida in stato di ebbrezza in applicazione dell’art. 186 comma 2 lett. b) ultimo periodo CdS, si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per la durata di mesi 6. Tale sanzione è … Continua a leggere

Sospensione della patente automatica in caso di guida in stato di ebbrezza

È manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 186, comma 2-bis, cod. strada, in relazione all’art. 3 Cost., nella parte in cui dispone la revoca obbligatoria della patente di guida nell’ipotesi di sinistro stradale connesso alla guida in stato … Continua a leggere

Se il conducente rifiuta di sottoporsi all’accertamento non sussiste l’obbligo dell’avviso del difensore

Nel caso di rifiuto di sottoporsi all’accertamento non sussiste l’obbligo di dare avviso al conducente della facoltà di farsi assistere da un difensore. Difatti la presenza del difensore è funzionale a garantire l’esecuzione dell’accertamento che è un atto irripetibile. Uff. … Continua a leggere

La sospensione della patente deve essere applicata anche in caso di patteggiamento

Nel caso di guida in stato di ebbrezza, la relazione sospensione della patente ha natura di sanzione amministrativa accessoria e non di pena accessoria. Questo comporta l’automatica applicazione, conseguendo di diritto, e pertanto deve essere obbligatoriamente ordinata anche nel caso … Continua a leggere

Esclusa tenuità del fatto nel caso di guida spericolata

Nell’ipotesi di guida in stato di ebbrezza, nel caso in cui il veicolo abbia un andatura zigzagante si deve essere l’applicabilità dell’art. 131 bis c.p., ossia della particolare tenuità del fatto. Questo perché l’andatura zigzagante, lungo diverse strade cittadine e … Continua a leggere

L’avviso di farsi assistere da difensore di fiducia può essere menzionato solo nel verbale della polizia

In tema di guida in stato di ebbrezza, ai fini della prova dell’avvenuto adempimento dell’obbligo di dare avviso alla persona sottoposta ad esame alcolimetrico della facoltà di farsi assistere da difensore di fiducia, è sufficiente che di tale circostanza sia … Continua a leggere

Lo stato di incoscienza non è rilevante per l’accertamento dello stato di ebbrezza

L’ipotesi in cui lo stato di incoscienza del conducente impedisce di espletare un valido accertamento non può costituire una sorta di causa di non punibilità. La ratio della normativa in materia di guida in stato di ebbrezza è quella di … Continua a leggere

    Tramite il modulo sottostante è possibile contattare lo studio legale di riferimento al fine di avere un consulto sulla propria problematica.
    La compilazione e l'invio dello stesso non comporta alcun impegno o onere da parte del richiedente.
    Laddove vi siano i presupposti, l'utente potrà decidere liberamente se affidare o meno la propria posizione allo studio legale di competenza.
    Cordialità.
    Nome :
    Cognome :
    Città :
    Provincia :
    Telefono :
    E-mail :* il riscontro verrà fornito tramite mail

    Oggetto :

    Vi contatto per esporre quanto segue:

    * tutti i campi sono obbligatori

    Accetto le condizioni per l'utilizzo del servizio ed esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati personali in conformità alle finalità di cui all' Informativa sulla Privacy.

    feedback
    I Feedback dei nostri clienti