E’ preclusa al difensore distrattario l’impugnazione della pronunzia sull’entità spese

Tag 21 Novembre 2013  |

 

la Massima

Il distrattario non ha legittimazione ad impugnare direttamente la congruità o la legittimità della liquidazione delle spese.

L’unico soggetto legittimata è la parte rappresentata: l’unico soggetto obbligato nel rapporto con il professionista e tenuto a soddisfare le sue pretese.

Pertanto, è preclusa al difensore distrattario l’impugnazione in proprio della pronunzia sull’entità spese. L’unico caso in cui è legittimato direttamente il difensore è quello in cui si contesta la legittimità della disposta distrazione. In quest’ultimo caso, in effetti,  si instaurerebbe uno specifico rapporto processuale in cui il difensore potrebbe assumere la qualità di parte.

Cassazione civile  sez. III del 03 maggio 2011 n. 9699

 

    Tramite il modulo sottostante è possibile contattare lo studio legale di riferimento al fine di avere un consulto sulla propria problematica.
    La compilazione e l'invio dello stesso non comporta alcun impegno o onere da parte del richiedente.
    Laddove vi siano i presupposti, l'utente potrà decidere liberamente se affidare o meno la propria posizione allo studio legale di competenza.
    Cordialità.
    Nome :
    Cognome :
    Città :
    Provincia :
    Telefono :
    E-mail :* il riscontro verrà fornito tramite mail

    Oggetto :

    Vi contatto per esporre quanto segue:

    * tutti i campi sono obbligatori

    Accetto le condizioni per l'utilizzo del servizio ed esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati personali in conformità alle finalità di cui all' Informativa sulla Privacy.

    feedback
    I Feedback dei nostri clienti