Risultati per il termine:

Assegno di divorzio anche se non c’è lo stato di bisogno

  L’assegno periodico di divorzio, ai sensi dell’art. 10 della legge n. 74 del 1987 (modifica art. 5 della legge sul divorzio – legge n. 898 del 1970), ha carattere esclusivamente assistenziale. In tal senso, la sua attribuzione deve trovare … Continua a leggere

Sezione: Civile

Nessuna nullità contrattuale nel caso di mancata consegna dell’oggetto

  Quando il bene oggetto di compravendita, di locazione, di leasing o di altro contratto di godimento non viene consegnato non si può eccepire la causa di nullità del contratto medesimo per indeterminatezza dell’oggetto. In tal caso, ci troviamo di … Continua a leggere

Sezione: Civile

Prescrizione si, ma solo se consapevolmente

  In relazione all’esercizio del diritto al risarcimento del danno, la S.C. ha affermato che le previsioni disposte dagli artt. 2947 e 2935 c.c. presuppongono che il danneggiato sia adeguatamente informato non solo dell’esistenza del danno stesso, ma anche dei … Continua a leggere

Sezione: Civile

Tutela ai sensi dell’art. 1669 c.c. anche per le alterazioni funzionali dell’edificio

  La sentenza in esame riguarda un caso di infiltrazioni di acqua presenti nei rivestimenti interni e nella pavimentazione dell’ingresso di un edificio. Le infiltrazioni erano dovute alla scarsa efficienza del sistema della pensilina di riparo dalla pioggia, nonchè, alla … Continua a leggere

Sezione: Civile

Il provvedimento di autotutela non è sufficiente

  Nel caso di annullamento in autotutela del provvedimento di diniego di rimborso, si deve evidenziare che tale provvedimento non si traduce nella definitiva realizzazione dell’interesse del contribuente. Difatti, l’atto di annullamento non contiene l’accertamento relativo al rapporto tributario controverso … Continua a leggere

Sezione: Civile

Ti assumo solo se sei alto

  Il datore di lavoro richiedeva un’altezza minima per il lavoratore per l’espletamento della mansione lavorativa. Il Giudice in tali casi è chiamato a valutare la legittimità della criterio richiesto. In tal senso dovrà valutare in concreto la funzionalità del … Continua a leggere

Sezione: Civile

Il Giudice tributario non deve essere limitato dalle motivazioni dell’atto impositivo

  Se è vero che le ragioni poste a base dell’atto impositivo sono criterio per valutare il confine del processo tributario, d’altra parte ciò non esclude che il giudice possa qualificare autonomamente la fattispecie a prescindere dalle allegazioni delle parti … Continua a leggere

Sezione: Civile

L’ente per impugnazione non deve attendere l’atto applicativo

  La sentenza distingue due situazioni nel caso di adozione di un regolamento. Il singolo cittadino ha una posizione di interesse legittimo che sorge solo per effetto dell’atto applicativo. Pertanto, in questo caso, per impugnare il regolamento si dovrà attendere un … Continua a leggere

Sezione: Amministrativo

La annullamento della graduatoria giova anche agli altri concorrenti

  Laddove venga annullata in sede giurisdizionale la graduatoria di un concorso con sentenza passata in giudicato, la stessa acquista efficacia erga omnes con conseguente improcedibilità, per sopravvenuta carenza di interesse, dei ricorsi presentati da tutti gli altri candidati per … Continua a leggere

Sezione: Amministrativo

Shopping compulsivo come causa di separazione con addebito

  La patologia dello shopping compulsivo configura violazione dei doveri matrimoniali, ai sensi dell’art. 143 c.c., e costituisce giusta causa di addebito della separazione. Tale disturbo della personalità corrisponde ad un impulso irrefrenabile ed immediato finalizzato ad acquistare e da una … Continua a leggere

Sezione: Civile