Risultati per il termine:

Obbligo del medico di eseguire tutti gli accertamenti ed esami necessari

  Tribunale  Milano  sez. IX del 13 marzo 2010 La pronuncia sottolinea che in materia di colpa professionale medica l’ errore diagnostico può configurarsi: 1) in presenza di uno o più sintomi della malattia, non si riesca ad inquadrare il … Continua a leggere

Sezione: Penale

Errore del medico e riparto dell’onere probatorio

Il riparto dell’onere della prova nel giudizio avente ad oggetto il risarcimento del danno causato da un errore del medico o della struttura sanitaria, comporta che l’attore ha il solo onere, ex art. 1218 c.c., di allegare e provare l’esistenza … Continua a leggere

Sezione: Civile

Le Regioni rispondono per le azioni di risarcimento delle vecchie USL

  La sentenza afferma che chi è stato vittima di un’assistenza sanitaria inadeguata prima della eliminazione delle Usl, potrà (anche solo in fase di appello) chiamare in giudizio la Regione. Difatti, l’ente regionale si troverà a rispondere non solo degli … Continua a leggere

Sezione: Amministrativo

Falso ideologico in atto pubblico anche per il medico che rediga attestazioni false

  Si configura il reato di falso ideologico in atto pubblico anche in relazione ad atti “interni”, laddove questi si inseriscano in un “iter” procedimentale prodromico all’adozione di un atto finale destinato ad assumere valenza probatoria di quanto in esso … Continua a leggere

Sezione: Penale

Nella diffamazione commessa con il mezzo televisione non si applica la pena pecuniaria dell’art.12 L. 47/48

  Giusto il principio di analogia in materia penale la previsione disposta dall’art. 12 l. n. 47/48, la quale introduce una ipotesi specifica di pena pecuniaria privata per la diffamazione a mezzo stampa, non è suscettibile di applicazione estensiva a … Continua a leggere

Sezione: Penale

Diffamazione tramite scritto anonimo

  Nell’ipotesi di risarcimento del danno da diffamazione a mezzo stampa, nel caso in cui l’articolo giornalistico riporti il contenuto di uno scritto anonimo offensivo dell’altrui reputazione, l’applicazione dell’esimente del diritto di cronaca (art. 51 c.p.) presuppone la prova, da … Continua a leggere

Sezione: Penale

La diffamazione a mezzo stampa deve valutarsi in relazione al canone della percezione comune

  La diffamazione a mezzo della stampa connessa all’errata attribuzione in un articolo di giornale di un reato diverso da quello del quale è effettivamente commesso non comporta reato, laddove  il reato diverso indicato nell’articolo sia percepito dalla sensibilità del … Continua a leggere

Sezione: Penale

Licenziamento a causa di diffamazione

In materia di sanzioni disciplinari, l’esercizio da parte del lavoratore del diritto di critica delle decisioni aziendali incontra i limiti della correttezza formale che sono imposti dall’esigenza di tutela della persona umana, per cui ove tali limiti siano superati con … Continua a leggere

Sezione: Civile

La finalità pedagogica giustifica la diffamazione e l’ingiuria

  Molto discutibile la sentenza in esame. Il giudice ritiene debba escludersi l’ipotesi di condotta diffamatoria laddove l’offesa all’altrui onore, insita nella condotta ingiuriosa, e dell’offesa all’altrui reputazione si collochino nell’alveo del legittimo esercizio del diritto ed adempimento del relativo … Continua a leggere

Sezione: Penale

Tariffe Professionali derogabili dagli accordi con le stazioni appaltanti

  Inversione di tendenza rispetto al passato. In applicazione dei principi liberalizzatori di fonte comunitaria di libera concorrenza e di libera circolazione dei beni e dei servizi, nell’attuale assetto normativo degli appalti pubblici, le tariffe professionali non costituiscono più minimi inderogabili. … Continua a leggere

Sezione: Amministrativo