Archivi tag: licenziamento

I criteri per valutare la sussistenza del licenziamento per giusta causa

Tag: ,

l’ Intestazione REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. MACIOCE Luigi – Presidente – Dott. AMOROSO Giovanni – Consigliere – Dott. BANDINI Gianfranco – Consigliere – Dott. … Continua a leggere

Licenziamento per giusta causa da valutarsi in concreto anche se previsto dal contratto collettivo

Tag: ,

l’ Intestazione REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. MACIOCE Luigi – Presidente – Dott. BRONZINI Giuseppe – Consigliere – Dott. BALESTRIERI Federico – rel. Consigliere – … Continua a leggere

Licenziamento illegittimo in caso di errore del lavoratore privo di conseguenze per il datore e terzi

l’ Intestazione REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ROSELLI Federico – Presidente – Dott. AMOROSO Giovanni – Consigliere – Dott. MANNA Antonio – rel. Consigliere – … Continua a leggere

Licenziamento illegittimo se il lavoratore produce documentazione riservata in giudizio

Tag: ,

l’ Intestazione REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ROSELLI Federico – Presidente – Dott. AMOROSO Giovanni – Consigliere – Dott. MANNA Antonio – rel. Consigliere – … Continua a leggere

Licenziamento nel trasferimento d’azienda: la legittimazione passiva è del cessionario

l’ Intestazione REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. MACIOCE Luigi – Presidente – Dott. BRONZINI Giuseppe – Consigliere – Dott. BALESTRIERI Federico – Consigliere – Dott. … Continua a leggere

Ti licenzio, ti reintegro ma non te lo dico

  Laddove in seguito al licenziamento illegittimo (art. 18 dello Statuto dei Lavoratori – legge n. 300 del 1970) il lavoratore non abbia ripreso servizio entro trenta giorni dal ricevimento del corrispondente invito da parte del datore di lavoro, è … Continua a leggere

Ti assumo solo se sei alto

  Il datore di lavoro richiedeva un’altezza minima per il lavoratore per l’espletamento della mansione lavorativa. Il Giudice in tali casi è chiamato a valutare la legittimitĂ  della criterio richiesto. In tal senso dovrĂ  valutare in concreto la funzionalitĂ  del … Continua a leggere

Licenziamento per giusta causa e rapporto fiduciario

  Per stabilire l’esistenza di una giusta causa di licenziamento, il Giudice deve valutare la grave negazione degli elementi essenziali del rapporto di lavoro. In particolare, un elemento importante è il rapporto fiduciario. La mancanza di tale rapporto deve essere … Continua a leggere

Comunicazione del licenziamento: valgono le regole sulla notificazione

  In materia di notificazione del provvedimento di licenziamento valgono le regole previste dall’art. 1335 c.c. Pertanto, laddove la comunicazione venga effettuata al dipendente mediante lettera raccomandata spedita al suo domicilio, la stessa si presume conosciuta dal momento in cui … Continua a leggere

La lavoratrice madre può essere licenziata solo in caso di colpa grave

  L’ipotesi di licenziamento della lavoratrice madre è prevista solo quando ricorre una colpa grave della medesima. Il Giudice precisa che, in tal caso, la colpa grave non corrisponde alla giusta causa o giustificato motivo soggettivo, ma deve ricadere in … Continua a leggere

Pagina 1 di 212