Protezione internazionale non concedibile se le persecuzioni provengono da paese terzo

la Massima

Seguendo un linea di principio condivisibile, la Suprema Corte afferma che la protezione internazionale è finalizzata ad evitare le persecuzioni provenienti dal paese di origine del richiedente.

Diversa √® l’ipotesi in cui le persecuzioni medesime provengano da un Paese terzo (rispetto quello di origine). In quest’ultimo caso, √® onere delle Autorit√† del proprio Paese di appartenenza garantire l’incolumit√† ed i diritti dei propri cittadini. In tal senso la domanda di protezione andr√† rivolta al proprio Paese di origine.

Cassazione civile  sez. VI del 10 maggio 2011 n. 10204

Notizie correlate
Sanzione disciplinare per deposito sentenza oltre 1 anno
Cassazione, sentenza del 7/1/2014 n. 69