Archivi categoria: Penale

Obbligo del medico di eseguire tutti gli accertamenti ed esami necessari

  Tribunale  Milano  sez. IX del 13 marzo 2010 La pronuncia sottolinea che in materia di colpa professionale medica l’ errore diagnostico può configurarsi: 1) in presenza di uno o più sintomi della malattia, non si riesca ad inquadrare il … Continua a leggere

Falso ideologico in atto pubblico anche per il medico che rediga attestazioni false

  Si configura il reato di falso ideologico in atto pubblico anche in relazione ad atti “interni”, laddove questi si inseriscano in un “iter” procedimentale prodromico all’adozione di un atto finale destinato ad assumere valenza probatoria di quanto in esso … Continua a leggere

Nella diffamazione commessa con il mezzo televisione non si applica la pena pecuniaria dell’art.12 L. 47/48

  Giusto il principio di analogia in materia penale la previsione disposta dall’art. 12 l. n. 47/48, la quale introduce una ipotesi specifica di pena pecuniaria privata per la diffamazione a mezzo stampa, non è suscettibile di applicazione estensiva a … Continua a leggere

Diffamazione tramite scritto anonimo

  Nell’ipotesi di risarcimento del danno da diffamazione a mezzo stampa, nel caso in cui l’articolo giornalistico riporti il contenuto di uno scritto anonimo offensivo dell’altrui reputazione, l’applicazione dell’esimente del diritto di cronaca (art. 51 c.p.) presuppone la prova, da … Continua a leggere

La diffamazione a mezzo stampa deve valutarsi in relazione al canone della percezione comune

  La diffamazione a mezzo della stampa connessa all’errata attribuzione in un articolo di giornale di un reato diverso da quello del quale è effettivamente commesso non comporta reato, laddove  il reato diverso indicato nell’articolo sia percepito dalla sensibilità del … Continua a leggere

La finalità pedagogica giustifica la diffamazione e l’ingiuria

  Molto discutibile la sentenza in esame. Il giudice ritiene debba escludersi l’ipotesi di condotta diffamatoria laddove l’offesa all’altrui onore, insita nella condotta ingiuriosa, e dell’offesa all’altrui reputazione si collochino nell’alveo del legittimo esercizio del diritto ed adempimento del relativo … Continua a leggere

Marchio tridimensionale e reato penale

  Il reato previsto dall’art. 473 cod. penale (contraffazione ed alterazione di marchi o segni distintivi), deve escludersi laddove nel cosiddetto marchio tridimensionale non siano ricompresi segni distintivi. Ossia il reato è escluso quando il marchio sia composto unicamente da … Continua a leggere

Legittimo il ricorso in Cassazione al sol fine di rimettere la querela

Tag: ,

  In linea con quanto stabilito dall’art. 152 co. terzo c.p., laddove si afferma che “la remissione può intervenire solo prima della condanna, salvi i casi per i quali la legge disponga altrimenti“, la Corte afferma l’importanza social-giuridica dell’istituto della … Continua a leggere

Illegittimità costituzionale dell’art. 62 bis comma secondo c.p.

Tag: ,

  Corte costituzionale del 10 giugno 2011 n. 183 La Corte Costituzionale interviene sull’art. 62-bis, secondo comma, del c.p., come modificato dall’intervento del legislatore ex L. 251/2005. L’articolo prevede che: Circostanze attenuanti generiche. [I]. Il giudice, indipendentemente dalle circostanze previste … Continua a leggere

Testo integrale della sentenza della Corte di Giustizia UE 28.04.2011 sul reato di immigrazione

Tag: , ,

L’importanza della presente sentenza è evidente. La Corte Europea evidenzia l’incompatibilità della normativa italiana sull’immigrazione con il dettato europeo. Si legge: “una normativa di uno Stato membro, come quella in discussione nel procedimento principale, che preveda l’irrogazione della pena della … Continua a leggere

Pagina 2 di 3123